Home

Tratto dal sito nazionale IPASVI  –  28/04/2017

Proroga per la consultazione on line sul nuovo Codice deontologico degli infermieri.
La chiusura della consultazione, precedentemente prevista per il 30 aprile 2017 e il 31 maggio 2017, è prorogata al 31 maggio 2017 per gli iscritti e al 30 giugno 2017 per i Collegi provinciali.
Lo fa sapere agli iscritti la presidente Ipasvi Barbara Mangiacavalli con una circolare a tutti i collegi che fa seguito alla n. 6/2017.
Più tempo quindi per partecipare alla consultazione, partita lunedì 6 febbraio.
La Federazione nazionale dei Collegi Ipasvi ha inviato una circolare a tutti i Collegi con le indicazioni e le istruzioni tecniche da diffondere a tutti gli infermieri iscritti per accedere e utilizzare i meccanismi della consultazione.
Come già spiegato a suo tempo dalla presidente Ipasvi, Barbara Mangiacavalli, “il Codice  è una guida e una regola per garantire la dignità della professione e per questo va rispettato e seguito da tutti. E per questo abbiamo scelto anche la strada del confronto e della consultazione pubblica con tutti coloro i quali vorranno intervenire, suggerire, proporre idee e soluzioni per far crescere ancora la nostra professione. Il Codice è per gli infermieri e degli infermieri. Li rappresenta e li tutela e mette nero su bianco la loro promessa di prendersi cura fatta da sempre ai cittadini”. 
Durante il periodo della consultazione ogni infermiere iscritto all’albo potrà, con le sue credenziali, ac-cedere all’area appositamente predisposta e proporre correzioni, modifiche e integrazioni all’articolato della prima stesura del nuovo Codice deontologico.
Quanto proposto da ognuno sarà raccolto dal Collegio di appartenenza e formalizzato in una proposta complessiva che deve pervenire alla Federazione entro i nuovi termini.
Le Associazioni infermieristiche e dei cittadini riceveranno le modalità di partecipazione alla consultazione pubblica con un’informativa successiva e potranno formalizzare le loro osservazioni a partire dal 1° marzo e fino al 31 maggio 2017, senza proroghe ulteriori.
Al termine della consultazione, il Comitato Centrale analizzerà e tratterà le osservazioni ricevute.

 

——– 

NOTIZIARIO:
GIORNALINO MARZO 2017

  ———

cimg2484

Il nostro amico Fabrizio

Il 24 aprile 2017, è tornato alla Casa del Padre il nostro amico Fabrizio, (fratello della Pierina).Lo ricorderemo sempre per la sua straordinaria voglia di vivere che trasmetteva a tutti noi. Non è più tra noi ma resterà sempre con noi, ed ancora di più. È stato una colonna portante dell’ACOS del Veneto. La sua disabilita’ era per noi “sani” una forza per proseguire. La sua voglia di vivere, il suo sorriso e il suo interesse per ogni cosa resteranno per noi una poderosa scuola di vita. Non si lamentava mai, e ne avrebbe avuto tutte le umane ragioni, diceva che andava sempre tutto bene. Ha interpretato la vita come un dono, sempre, in ogni momento ed in ogni situazione. Ora sarà d’ora in per tutti un potente intercessore dal cielo. Grazie Fabrizio per essere stato nostro amico.
Grazie al Padre Eterno per avercelo donato.